L’ASSOCIAZIONE

/L’ASSOCIAZIONE
L’ASSOCIAZIONE 2017-10-02T17:32:33+00:00

Il discorso del Presidente Mattarella

Il Comitato per la vita “Daniele Chianelli” è un’associazione che nasce a Perugia, il 26 ottobre 1990, per opera di un gruppo di genitori che, avendo vissuto la dolorosa e sconvolgente esperienza della malattia dei propri figli, ha sentito l’esigenza d’intervenire in maniera più diretta nel realizzare attività di supporto alla struttura pubblica e di dover essere al fianco di chi soffre e lotta per la vita.

Il 31 marzo 2016 ha ricevuto la visita di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, che ha definito l’associazione “un esempio da esportare”.

Gli scopi principali del Comitato per la Vita Daniele Chianelli sono: il sostegno della cura, l’assistenza sociale e psicologica dei pazienti bambini e adulti che sono ricoverati presso il reparto di Ematologia e Onco-ematologia pediatrica dell’azienda ospedaliera di Perugia, nonché fornire un’assistenza globale alle famiglie che li assistono per tutto il decorrere della loro malattia.

Dove svolgiamo le nostre attività?

  • nel reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale di Perugia
  • nel day hospital di Ematologia
  • nel residence “Daniele Chianelli”, la struttura, composta da trenta appartamenti, che ospita i pazienti e i loro familiari, senza alcun costo di affitto

Cosa facciamo?

  • sosteniamo la ricerca scientifica nel campo di leucemie, linfomi e tumori
  • ci facciamo carico di tutte le spese necessarie affinché il personale medico ed infermieristico possa frequentare corsi di formazione e aggiornamento
  • organizziamo gite e iniziative ludiche per bambini dell’oncoematologia pediatrica 
  • doniamo apparecchiature alle aziende sanitarie della nostra regione

In 25 anni abbiamo investito più di 15 milioni di euro per la sanità pubblica e per il sostegno a malati e famiglie

Perugia, eccellenza nel campo dell’ematologia

ricerca_CREO_PerugiaLa collaborazione tra l’Istituto di Ematologia dell’Università di Perugia, diretto oggi dal professor Brunangelo Falini e l’Istituto Weizmann di Israele diretto dal prof. Yair Reisner ha portato alla realizzazione di una tecnica innovativa per effettuare il trapianto di midollo osseo anche da soggetti non compatibili elevando la nostra piccola regione ai massimi livelli internazionali. Grazie a questa nuova procedura, nata a Perugia nel lontano 2001, pazienti adulti e bambini, sono guariti da una malattia non altrimenti curabile neanche nei più prestigiosi centri ematologici nazionali ed internazionali.

Il Comitato ha contribuito alla realizzazione del Centro Trapianti “Andrea Fortunato”, area di degenza destinata a trapianti di cellule staminali e al trattamento di patologie acute, comprensiva di 40 stanze, ciascuna ad un letto e tutte dotate di accorgimenti per ridurre al minimo le infezioni di origine ambientale.